imu

I contribuenti che possiedono terreni agricoli, aree fabbricabili, fabbricati (compresa l'abitazione principale) sono tenuti al pagamento dell'imposta comunale sugli immobili che deve essere versata al comune nel cui territorio sono presenti tali possedimenti.

L'imposta deve essere calcolata sulla base di aliquote variabili, tra un minimo del 7,6 per mille ed un massimo del 10,6 per mille, deliberate da ogni singolo comune.

Il versamento pu˛ essere effettuato in un'unica soluzione, entro il mese di giugno, ovvero in due soluzioni, la prima rata entro il mese di giugno e la seconda entro il 16 dicembre.

Come si paga?

Si paga con bollettino di conto corrente postale o con modello F24 in due rate con scadenza il 16 giugno e il 16 dicembre dell'anno di riferimento. Il cittadino pu˛ sempre decidere di pagare tutta l'imposta con un unico versamento entro il 16 giugno.

La dichiarazione ICI?

La dichiarazione ICI deve essere presentata ogni qualvolta si verifichi una variazione riguardo alla consistenza del patrimonio immobiliare o alle riduzioni e detrazioni spettanti. Deve essere presentata al Comune nel quale Ŕ ubicato l'immobile oggetto della variazione, entro il termine per la presentazione della dichiarazione dei redditi.

La documentazione da presentare.

Per la predisposizione del bollettino o dell'F24 di pagamento i documenti necessari sono:

  • il prospetto del calcolo dell'imposta effettuato l'anno precedente, se in possesso del contribuente, ovvero le visure catastali di tutte le proprietÓ immobiliari possedute sul territorio nazionale.

Per la predisposizione della dichiarazione ICI:

  • precedente dichiarazione ICI
  • visure catastali o rogito in caso di acquisto di nuova proprietÓ immobiliare.
 

  Site Map